Disposizioni alla luce dell’ultimo Dpcm

In riferimento al silenzio legislativo del DPCM, entrato in vigore venerdì 6 novembre, circa la conciliazione tra il “divieto di spostamento anche all’interno del proprio comune, se non per necessità autocertificate” e la “necessità dei fedeli di poter partecipare a Messa”, si precisa che i fedeli possono recarsi in Chiesa e che è necessario giustificare lo spostamento scrivendo sull’autocertificazione, di cui dobbiamo essere muniti, che lo si fa per “motivi di necessità”. La partecipazione alla s. messa deve continuare a rispettare le disposizioni già in vigore.

Alleghiamo il modellini di autocertificazione da scaricare. 

 

Articoli simili